La città

    stampa

    Il territorio del Comune di Castel Ritaldi è al margine sud-occidentale della Valle Umbra, sulle pendici settentrionali dei Monti Martani; copre una superficie di 22,50 Kmq e conta circa 3000 abitanti: i casterritaldesi.
    Comprende le frazioni di Bruna, Castel S.Giovanni, Colle del Marchese, Mercatello e orregrosso.
    La cittadina è un fiorente centro agricolo.
    I corsi d’acqua del territorio di Castel Ritaldi idrogeograficamente sono tributari del fiume Topino.
    Lungo il corso d’acqua del Ruicciano affiorano fenomeni di erosione della marnoso arenacea, ed anche iniziali forme di calanchi nelle argille. Lungo il Ruicciano esistono mulini, non più funzionanti che sfruttavano il corso d’acqua.
    La coltivazione dell’olivo si insedia sulle colline marnoso-arenacee e argillose.
    Le varietà principali coltivate dell’olivo sono il moraiolo, il leccino, il frantoiano, il S. Felice, riportati secondo la percentuale di coltivazione.
    Le caratteristiche chimico-fisiche permettono che la produzione dell’olio sia di elevate qualità organolettiche e che la percentuale di acidità sia inferiore allo 0,2%. L’adesione della quasi totalità delle aziende alla normativa comunitaria (tutela della produzione biologica) permette una produzione di un olio biologicamente non trattato.

    La superficie coltivata è di circa 300 ha.
    Le aziende sono di piccole dimensioni e le aree coltivate “le chiuse”, diffuse nel territorio. La lavorazione e trasformazione dell’olivo impiega metodi che non alterano la qualità dell’olio.
    La produzione rientra nella DOP dei Monti Martani